Yeqela kokuqukethwe

Ostello San Giacomo Altomonte

Altomonte, Calabria, i-Italy
Ikamelo e-ihostela ibungazwe ngu-Salvatore
Izivakashi ezingu- 16amakamelo okulala 9imibhede engu-30Amagumbi okugeza ahlanganyelwayo angu-6
Izilwane ezifuyiwe zivunyelwe
Lena enye yezindawo ezimbalwa endaweni enalesi sici.
Inqubomgomo yokukhansela
Faka izinsuku zakho zohambo ukuthola imininingwane yokukhansela kulokhu kuhlala.
Questo ostello nuovo e ben tenuto è nato dal recupero di antiche case del borgo di Altomonte.
Bellezza pulizia ed accoglienza sono i punti forti. I bagni condivisi sono ampi, nuovi e puliti. Oltre a camerate da 4-5 posti letto la struttura prevede anche graziose stanze adatte a coppie che cercano un po' di privacy.
Ottimo il rapporto qualità/prezzo

Indawo
Altomonte è un incantevole centro medioevale incastonato nel cuore della provincia cosentina. Fa parte del Club dei “Borghi più Belli d’Italia”, “Città del Pane”, “Bandiera Verde” e “Città Slow”. Situato a 496 mt.dal livello del mare, con una vista unica sui monti del Pollino, della Sila, e della piana di Sibari e del mar Jonio. Fu ricordato come Balbia già da Plinio il Vecchio (23-79 d.C.) per il famoso vino Balbino.
Il nome Altomonte è del XIV secolo, quando con gli Angioini la contea passò ai Sangineto e poi ai Sanseverino, principi di Bisignano legati ai Ruffo di Calabria. La storia ha lasciato segni importanti, da scoprire in un itinerario che va dal moderno Teatro all’aperto (oggi sede di numerose manifestazioni internazionali che Altomonte offre al visitatore), ai vicoli medievali di spettacolare bellezza, alla chiesa di Santa Maria della Consolazione, raro esempio di arte gotica-angiona, con ampio rosone e bel portale. La Chiesa fu voluta dal conte Filippo Sangineto (cavaliere di re Roberto d’Angiò) che nel 1342-45 la fece edificare su una preesistente cappella normanna, arricchendola con opere di Simone Martini, Bernardo Daddi e della scuola di Giotto ecc. che fanno di Altomonte “un’isola d’arte del trecento toscano in Calabria”, opere che oggi sono custodite all’interno del Museo Civico situato nell’ex Convento dei Domenicani.
Questo ostello nuovo e ben tenuto è nato dal recupero di antiche case del borgo di Altomonte.
Bellezza pulizia ed accoglienza sono i punti forti. I bagni condivisi sono ampi, nuovi e puliti. Oltre a camerate da 4-5 posti letto la struttura prevede anche graziose stanze adatte a coppie che cercano un po' di privacy.
Ottimo il rapporto qualità/prezzo

Indawo
Altomonte è un incantevole ce…

Amalungiselelo ezindawo zokulala

Ikamelo lokulala 1
Umbhede olala umuntu oyedwa o-1
Ikamelo lokulala 2
Umbhede olala umuntu oyedwa o-1
Ikamelo lokulala 3
Umbhede olala umuntu oyedwa o-1
Ikamelo lokulala 4
Umbhede olala umuntu oyedwa o-1
Ikamelo lokulala 5
Umbhede olala umuntu oyedwa o-1
Ikamelo lokulala 6
Umbhede olala umuntu oyedwa o-1
Ikamelo lokulala 7
Umbhede olala umuntu oyedwa o-1
Ikamelo lokulala 8
Umbhede olala umuntu oyedwa o-1
Ikamelo lokulala 9
Umbhede olala umuntu oyedwa o-1

Amasevisi

I-Wifi
Ukupaka mahhala ngaphakathi endaweni
Umshini womoya oqandisayo
Isidlo sasekuseni
Ukushisisa
I-TV
I-Hair dryer
Ama-hanger
Okusemqoka
I-alamu ye-carbon monoxide

Khetha usuku lokungena

Faka izinsuku zohambo lwakho ukuthola inani eliqondile
Ngena
Faka usuku
Isikhathi sokuphuma
Faka usuku

ukubukeza okuyi-1

Indawo

Altomonte, Calabria, i-Italy

Altomonte è un incantevole centro medioevale incastonato nel cuore della provincia cosentina. Fa parte del Club dei “Borghi più Belli d’Italia”, “Città del Pane”, “Bandiera Verde” e “Città Slow”. Situato a 496 mt.dal livello del mare, con una vista unica sui monti del Pollino, della Sila, e della piana di Sibari e del mar Jonio. Fu ricordato come Balbia già da Plinio il Vecchio (23-79 d.C.) per il famoso vino Balbino.
Il nome Altomonte è del XIV secolo, quando con gli Angioini la contea passò ai Sangineto e poi ai Sanseverino, principi di Bisignano legati ai Ruffo di Calabria. La storia ha lasciato segni importanti, da scoprire in un itinerario che va dal moderno Teatro all’aperto (oggi sede di numerose manifestazioni internazionali che Altomonte offre al visitatore), ai vicoli medievali di spettacolare bellezza, alla chiesa di Santa Maria della Consolazione, raro esempio di arte gotica-angiona, con ampio rosone e bel portale. La Chiesa fu voluta dal conte Filippo Sangineto (cavaliere di re Roberto d’Angiò) che nel 1342-45 la fece edificare su una preesistente cappella normanna, arricchendola con opere di Simone Martini, Bernardo Daddi e della scuola di Giotto ecc. che fanno di Altomonte “un’isola d’arte del trecento toscano in Calabria”, opere che oggi sono custodite all’interno del Museo Civico situato nell’ex Convento dei Domenicani.
Altomonte è un incantevole centro medioevale incastonato nel cuore della provincia cosentina. Fa parte del Club dei “Borghi più Belli d’Italia”, “Città del Pane”, “Bandiera Verde” e “Città Slow”. Situato a 496…

Ibungazwe ngu-Salvatore

Ujoyine ngo-Juni 2020
  • Ukubukeza okuyi-1
  • Ubuwena buqinisekisiwe
  • Izinga lokuphendula: 100%
  • Isikhathi sokuphendula: kungakapheli ihora
Ukuze uvikele ukukhokha kwakho, ungalokothi uthumele imali noma uxhumane nabantu ngaphandle kwewebhusayithi ye-Airbnb noma i-app.

Izinto okufanele uzazi

Imithetho yendlu
Ukungena: 13:00 - 20:00
Isikhathi sokuphuma: 11:00
Izilwane ezifuywayo zivunyelwe
Ezempilo & ukuphepha
Iziqondiso ze-Airbnb zokuziqhelelanisa komphakathi kanye nezinye ezihlobene ne-COVID-19 ziyasebenza
Ikhamera yokuphepha/idivayisi yokuqopha Funda kabanzi
Isiqwashisi se-carbon monoxide
Isiqwashisi sentuthu

Hlola ezinye izinketho ezise- Altomonte namaphethelo

Ezinye izindawo zokuhlala e- Altomonte: